Vita di J.R.R. Tolkien

Copertina

di Daniel GROTTA
Traduzione: Francesco Saba Sardi
Titolo originale: The biography of J. R. R. Tolkien (1976)
Milano, 1983, Rusconi
ISBN: n.d.
Ri/Sc, dim. [hxl]: 220x137, pagine: 230, prezzo: Lire 18000
Grafica di copertina: Danilo Silva



Note di copertina

«Questa biografia» ha scritto «Publishers Weekly» «è tra le migliori cose che siano mai state scritte sull'autore del Signore degli Anelli. Un'opera diretta a lettori che, come Daniel Grotta, sono ferventi ammiratori di questo fantastico architetto della Terra-di-mezzo.»

John Ronald Reuel Tolkien (1892-1973), è uno degli scrittori più amati di questo secolo ma anche uno dei più enigmatici. Le sue opere, di una fantasia accesa e strana, sono state vendute in milioni di copie in Europa e negli Stati Uniti, lette con lo stesso entusiasmo da intellettuali smaliziati e da adolescenti alle loro prime letture. Tolkien è diventato l'oggetto di un vero "culto": i suoi lettori, come gli ammiratori di una diva del cinema o di una "star" del rock, sfiorano il fanatismo; si riuniscono in club, si scontrano con rabbia feroce su particolari secondari delle sue opere, sulle caratteristiche dei suoi personaggi.

Eppure, paradossalmente, si sa pochissimo sulla vita privata del creatore di questo mondo straordinario. Tolkien ha vissuto quasi come un monaco, isolato, protetto dall'ambiente accademico accogliente e chiuso come il più rigido dei conventi. Ma la biografia di Tolkien presenta più di una sorpresa: da bambino in Sud Africa venne rapito da un nativo e trascinato nella foresta, e da giovane partecipò con eroismo alle più dure battaglie della Grande Guerra. Daniel Grotta, uno dei più conosciuti esperti dell'opera di Tolkien, ci dà con quest'opera una chiave di lettura sorprendente e nuova, anche per coloro che credono di conoscere molto bene l'autore del Signore degli Anelli e la sua opera.


Indice

    Prologo: il vecchio professore
    Il ragazzo: 1892-1911
    Il borsista: 1911-1915
    Il soldato: 1915-1919
    Lo studioso: 1919-1925
    Il professore: 1925-1937
    Il creatore di miti: 1937-1953
    L'autore: 1953-1966
    Il recluso: 1966-1973
    L'immortale

Il Segnalibro

Segnalibro

La cosa più bella di questa opera è un segnalibro che la Rusconi fece stampare appositamente per la sua uscita.

Fritz Tegularius è stato tanto gentile da regalarmene un esemplare, ed io non posso fare a meno di metterlo a disposizione di tutti qui sul sito. A destra ne vedete una riproduzione in bassa risoluzione; cliccandoci si aprirà un particolare del disegno, in risoluzione molto maggiore (attenzione che l'immagine è pesantina: 382K).

Per chi non ci arrivasse, cercherò di spiegare alcuni dei segreti compositivi di questo disegno. La figura in primo piano è chiaramente ispirata a Tolkien stesso, come appare nel ritratto che fa sfoggio di sé sulla copertina del libro (vedi sopra); l'immagine però deve essere stata giudicata "poco fantasy": per questo il disegnatore ha rivestito il professore con una pellegrina (o una cocolla?) damascata blu, gli ha allungato i capelli e gli ha messo in testa una corona con drago nero con tanto di coda a chiocciola; a voi giudicare se il risultato sia più o meno fantasy. In sottofondo, per placare un attacco acuto di horror vacui, il disegnatore ha messo un castello del tipico modello "favola di Biancaneve", con tanto di bandiere (o fiamme) al vento e torrette assurdamente a sbalzo.

Mi rifiuto di commentare in qualsiasi modo la figura dello gnometto accovacciato in basso a sinistra con un'ascia insanguinata in mano: la sua bruttezza parla da sola, mentre la sua relazione con qualsiasi cosa possa avere a che fare con Tolkien, con la sua opera, e soprattutto con la sua vita, resta un mistero.



Home Page
Home Page
Bibliografia
Bibliografia
JRR Tolkien
J.R.R. Tolkien
Libri
Elenco Libri su Tolkien
Autori
Elenco Autori
Riviste
Elenco Riviste
Riviste
Forum

Soronel Questa pagina è stata realizzata da:
Soronel l'Araldo