La mitologia di Tolkien

I miti antichi nel mondo fantastico della Terra-di-mezzo

Copertina

di Ruth S. NOEL
Traduzione dall'inglese: Francesco Paolini
Titolo originale: The Mythology of Middle-Earth (1977)
Milano, 1984, Rusconi Libri
ISBN: n.d.
Ri/Sc, dim. [hxl]: 217x137, pagine: 208, prezzo: Lire 20000
Copertina: grafica di Danilo Silva



Note di copertina

C'è qualcosa, nelle opere di J.R.R. Tolkien, che trascende la fantasia: qualcosa che si riscontra negli autentici miti e nelle leggende popolari, un non so che generato da quelle credenze e tradizioni che formano lo scheletro dell'antico folklore. Le opere di Tolkien danno un senso di profondità perché, appunto, l'autore si è rifatto ad antichissimi temi mitologici, e questo libro vuole porre in chiaro la relazione fra le opere di Tolkien e i temi mitici sui quali esse si fondano.
Sebbene filologo in primo luogo, Tolkien studiò mitologia per gran parte della sua vita. Fu un'autorità mondiale per quanto concerne l'inglese arcaico e medievale, nonché esperto di folklore teutonico e celtico. I temi mitici hanno a che fare con le sfide eterne e universali che hanno sempre posto l'umanità di fronte al mistero: l'amore, il destino, la morte; sono temi antichissimi e fanno parte integrante del lavorio subconscio della mente umana. Tolkien era ben consapevole degli scopi della mitologia e se ne serviva adeguatamente. La sua fedeltà ai fini del mito produce una coerente mitologia interna all'epica della Terra-di-mezzo e consente di approfondire la caratterizzazione sia degli individui sia dei popoli. La sua opera costituisce un proseguimento della tradizione mitica nella letteratura moderna. Per questo motivo essa fa genere a sé stante, e in nessun'altra opera letteraria si riscontra un così accurato equilibrio, un'omogeneità così coerente fra tradizione mitica e fantasia individuale.
Il libro è diviso in quattro parti: I temi (il destino, la discesa agli inferi, la negazione della morte, il linguaggio e la cronologia), I luoghi (la Terra-di-mezzo, Númenor, il Reame Beato), Gli esseri viventi (gli Hobbit, Sméagol-Gollum, gli esseri umani, i vecchui dèi), Le cose (i Draghi, gli Anelli di Potere, le armi, i tumuli). Un glossario in appendice elenca e traduce parole arcaiche od oscure che si incontrano nelle opere di Tolkien.


Indice

    Parte Prima
    INTRODUZIONE

    Parte Seconda
    I TEMI
      1. Il fato
      2. Discesa agli inferi
      3. Negazione della morte
      4. Linguaggio
      5. Cronologia
	  
     Parte Terza
     I LUOGHI
       6. Terra-di-mezzo
       7. Númenor
       8. Il Reame Beato
	   
     Parte Quarta
     GLI ESSERI VIVENTI
       9. Gli Hobbit
       10. Sméagol-Gollum
       11. Gli Uomini
       12. I vecchi dèi
	   
     Parte Quinta
     LE COSE
       13. I draghi
       14. Anelli di Potere
       15. Le armi
       16. I tumuli
	   
     Glossario
     Indice dei nomi

Home Page
Home Page
Bibliografia
Bibliografia
JRR Tolkien
J.R.R. Tolkien
Libri
Elenco Libri su Tolkien
Autori
Elenco Autori
Riviste
Elenco Riviste
Riviste
Forum

Soronel Questa pagina è stata realizzata da:
Soronel l'Araldo